Incidente ferroviario: le sfide del soccorso sanitario

Il soccorso nell’incidente ferroviario

L’incidente ferroviario è un evento tragico che può causare gravi conseguenze per i passeggeri a bordo dei treni coinvolti. Oltre all’impatto emotivo e materiale, il soccorso alle vittime diventa un’operazione estremamente complessa.

n questo articolo, esploreremo le principali difficoltà incontrate dai soccorritori in caso di incidente ferroviario, tra cui la sfida di determinare il numero esatto di passeggeri coinvolti, l’accesso limitato a zone remote e la complessità dell’estrazione dei feriti intrappolati tra le lamiere dei convogli.

Determinare il numero di passeggeri coinvolti:

Uno degli ostacoli principali nel soccorrere i feriti durante un incidente ferroviario è la difficoltà nel determinare il numero esatto di passeggeri a bordo del treno. A differenza degli incidenti su strada, in cui è relativamente semplice identificare il numero di occupanti di un veicolo, o degli incidenti aerei in cui è noto il numero dei passeggeri e dell’equipaggio, i treni possono trasportare un gran numero di persone. Ottenere informazioni precise può essere complicato.

Questa mancanza di chiarezza può ritardare la risposta dei soccorritori e limitare la capacità di fornire assistenza immediata.

Accesso limitato alle zone remote

Un’altra sfida significativa è rappresentata dalla posizione degli incidenti ferroviari, che spesso si verificano in campagne o zone geografiche poco accessibili ai mezzi di soccorso. Questo può causare ritardi nell’arrivo delle squadre di emergenza, in quanto possono essere necessari tempi più lunghi per raggiungere il luogo dell’incidente, per di più i soccorsi utilizzano mezzi non sempre adatti a strade sterrate o comunque non asfaltate.

Le infrastrutture ferroviarie potrebbero non essere vicine alle strade principali o alle strutture mediche, aumentando l’importanza di un coordinamento efficace tra le diverse agenzie coinvolte nel soccorso.

L’estrazione dei feriti intrappolati

Un’altra complicazione nel soccorrere i passeggeri coinvolti in un incidente ferroviario è rappresentata dalla presenza di feriti intrappolati tra le lamiere dei convogli. Le deformazioni e l’impatto dell’incidente possono rendere estremamente difficile l’estrazione delle vittime. I soccorritori devono fare affidamento su attrezzature specializzate come cesoie idrauliche, tagliaferri e dispositivi di sollevamento per liberare i pazienti intrappolati in modo sicuro ed efficiente. Oltre la difficoltà nell’estrazione, questa caratteristica rallenta il soccorso diretto sul paziente. Queste operazioni richiedono competenze specifiche e possono richiedere tempo prezioso per il recupero dei feriti.

Conclusione:

Gli incidenti ferroviari rappresentano una sfida senza pari per i soccorritori. La complessità nel determinare il numero esatto di passeggeri, l’accesso limitato alle zone remote e la difficoltà nell’estrazione dei feriti intrappolati sono solo alcune delle difficoltà che devono affrontare. In queste fasi è fondamentale il coordinamento dei vari soccorritori (sanitari, vigili del Fuoco, Forze dell’ordine.

Se ti interessa l’argomento potrebbe interessarti il corso sulla gestione delle maxi emergenze.

Dr. Giovanni Dipietro
Dr. Giovanni Dipietro

Direttore GOODFOR LAB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cropped-gdf.png

SCARICA SUBITO IL POSTER BLSD