Incidente ferroviario nella metro di Londra. Ma è solo una simulazione di emergenza.

Le immagini dell'incrediblie simulazione dell'incidente nella metro di Londra.

Non allarmatevi. E’ tutto falso. Ma il tutto non è stato causato da una falsa telefonata o uno scherzo di qualche folle.
No, era tutto organizzato. Ed è stato fatto per allenarsi. Ed è durata 4 giorni.
Era una giornata di formazione organizzata dal LONDON FIRE BRIGADE.
Vi spiego come hanno fatto.
La storia è questa: un palazzo crolla sopra la stazione della metropolitana Waterloo, causando il deragliamento dei treni, con vagoni che finiscono uno sopra l’altro, tante macerie, tante vittime, tanta polvere:

incidente ferroviario londramacerie

Le vittime non erano passanti. Hanno fatto un vero e proprio gioco di ruolo. Erano truccati in maniera realistica e urlavano e scappavano in preda al finto panico, e restavano fermi immobili perchè così gli era stato detto di fare

feriti

Sceneggiatura e figuranti a parte, cosa si fa in una situazione del genere? Chi interviene e in che modo.
I fattori in campo sono diversi: ovvero la disponibilità di mezzi e di quali mezzi (ambulanze, ambulanze medicalizzati, quadre di intervento dei vigili del fuoco, cani da ricerca). C’è qualcuno che li coordina? Chi è?

Ebbene queste esercitazioni sono fatte per mettere in pratica e testare quelli che sono chiamati piani di maxi emergenza, da utilizzare in caso di attentati o incidenti. La preparazione e l’organizzazione come al solito fa la differenza.
La simulazione è la più grande mai realizzata in Europa.
Abbiamo chiesto ad uno dei figuranti se era andato tutto bene. Ha detto di si
ferito felice

Potrebbe interessarti anche http://www.goodforlab.it/corso/corso-gestione-evento-maggiore/

 

Foto: La Repubblica

Lascia un commento

iscriviti alla newsletter

Non perdere le novità e gli sconti sui nostri corsi

Resta aggiornato sul mondo dell’emergenza e della formazione nel primo soccorso, e non lasciarti sfuggire l’occasione di partecipare ai nostri corsi a prezzo agevolato.