Game, set, Match. Stavolta no

Malore durante una partita di tennis ad Orzinuovi

Di cosa parla questo articolo:

Game.
Set.
No.
In caso di arresto cardiaco, solitamente al posto del “NO” c’è MATCH.
orzi

Ma non stavolta

Vi spiego la storia.
Sono le 16.30, a Orzinuovi, Brescia, e durante un doppio di tennis con alcuni amici, Il signor Fiorenzo Bassini di 60 anni, viene colto da malore, si accascia.
Perde i sensi, come svenuto.

Qualcuno si accorge dell’accaduto. E’ Lucia Bertana, ex volontaria della croce verde del paese. Arriva sul posto e comincia a praticare la rianimazione cardiopolmonare.

Questione di minuti in questi casi. Preziosi, perchè dopo 10 minuti in assenza di battito cardiaco cominciano a presentarsi danni cerebrali irreversibili. All’interno dell’impianto sportivo Lucia ha preteso la presenza di un defibrillatore, il cui utilizzo non è stato necessario anche grazie all’intervento tempestivo degli operatori della croce verde giunti sul posto dopo poco.

Lucia ha detto che ha seguito il protocollo, ha fatto quello che è giusto fare e che qualcuno le ha insegnato.
Qualcosa che tutti possono imparare.
Il signor Bassini adesso è stabile, lo riferisce sua moglie.

Quindi adesso lo possiamo dire:
Game.
Set.
Match.

Ma per la signora Lucia

Lascia un commento

iscriviti alla newsletter

Non perdere le novità e gli sconti sui nostri corsi

Resta aggiornato sul mondo dell’emergenza e della formazione nel primo soccorso, e non lasciarti sfuggire l’occasione di partecipare ai nostri corsi a prezzo agevolato.