Game, set, Match. Stavolta no

By 11 Febbraio 2016News
arresto cardiaco orzinuovi

Game.
Set.
No.
In caso di arresto cardiaco, solitamente al posto del “NO” c’è MATCH.
orzi

Ma non stavolta

Vi spiego la storia.
Sono le 16.30, a Orzinuovi, Brescia, e durante un doppio di tennis con alcuni amici, Il signor Fiorenzo Bassini di 60 anni, viene colto da malore, si accascia.
Perde i sensi, come svenuto.

Qualcuno si accorge dell’accaduto. E’ Lucia Bertana, ex volontaria della croce verde del paese. Arriva sul posto e comincia a praticare la rianimazione cardiopolmonare.

Questione di minuti in questi casi. Preziosi, perchè dopo 10 minuti in assenza di battito cardiaco cominciano a presentarsi danni cerebrali irreversibili. All’interno dell’impianto sportivo Lucia ha preteso la presenza di un defibrillatore, il cui utilizzo non è stato necessario anche grazie all’intervento tempestivo degli operatori della croce verde giunti sul posto dopo poco.

Lucia ha detto che ha seguito il protocollo, ha fatto quello che è giusto fare e che qualcuno le ha insegnato.
Qualcosa che tutti possono imparare.
Il signor Bassini adesso è stabile, lo riferisce sua moglie.

Quindi adesso lo possiamo dire:
Game.
Set.
Match.

Ma per la signora Lucia

Leave a Reply

Chiama ora

Navigando su questo sito, sei d'accordo sull'utilizzo dei cookies Maggiori info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi