Come si diventa soccorritore 118

Come si fa a diventare soccorritore e lavorare nel 118?

Il mondo del soccorso ha sempre bisogno di nuovi operatori, che devono essere formati al mondo dell’emergenza. Ti spieghiamo quali sono i requisiti per diventare soccorritore e magari lavorare nel 118. 

Premessa

In Italia il mondo del soccorso è regolato a livello regionale, quindi gli step per diventare soccorritore 118 dipendono molto dalla tua regione di residenza. Questo vuol dire che se hai ricevuto informazioni su come diventare soccorritore 118 da qualcuno che risiede in una regione diversa dalla tua, non è detto che lo stesso percorso sia valido nella tua regione.

Il soccorritore

Il soccorritore è un operatore formato alla gestione dell’emergenza sanitaria. Il personale ammesso a bordo delle ambulanze sono: il medico, l’infermiere e il soccorritore. Il soccorritore può svolgere anche il ruolo di autista.

Se vuoi approfondire e conoscere i compiti di un soccorritore leggi l’articolo: I COMPITI DEL SOCCORRITORE. Clicca qui per leggerlo.

Come si diventa soccorritore 118?

Il primo passo da fare per lavorare nel soccorso è diventare un soccorritore.
Per diventare soccorritore bisogna seguire un corso di formazione. Questi corsi sono organizzati dalle ASL e vengono espletati dalle associazioni di volontariato (ANPAS, Croce Rossa, Misericordia, sono le più grandi, ma nella tua città ci sarà sicuramente una Associazione di volontariato a cui rivolgerti)

Il corso da soccorritore ha una durata di circa 100 ore suddivise in teoria e pratica.
-50 ore di teoria
-25 ore di pratica da svolgere presso un pronto soccorso
-25 ore di pratica da svolgere su un mezzo dell’associazione di volontariato

Al termine del corso bisognerà svolgere un esame di valutazione, superato il quale si otterrà il titolo di soccorritore.

A questo punto potrai svolgere la tua attività di soccorritore presso le associazioni di volontariato, molte delle quali offrono il servizio 118.
Nelle Associazioni di volontariato puoi svolgere il lavoro di soccorritore o come volontario o come dipendente dell’associazione.

Dopo 10 anni di lavoro come dipendente, e non come volontario, presso un’associazione di volontariato, potrai avere la possibilità di diventare autista soccorritore.

Se risiedi in Regione Lombardia ti consigliamo l’articolo dedicato al percorso per diventare soccorritori 118 in Lombardia. Lo trovi cliccando qui

CORSI CHE UN SOCCORRITORE 118 DEVE ASSOLUTAMENTE AVER SEGUITO

Oltre a tutto ciò che hai già letto, ci sono alcuni attestati, brevetti, o corsi che chi opera in questo settore deve aver conseguito. I principali sono:

-Il corso di BLSD
-Il corso per la gestione del paziente traumatizzato

Autista soccorritore

Per avere approfondimenti sul lavoro come autista soccorritore ti invitiamo a leggere questo articolo dedicato al lavoro di autista soccorritore. Clicca qui.

Stipendio Autista Soccorritore

Non è una domanda semplice a cui rispondere, ma ci abbiamo provato. Puoi approfondire l’argomento cliccando qui.

Oltre questa formazione i soccorritori dovranno seguire altri corsi come Il corso BLSD e la gestione del paziente traumatizzato

Dr. Giovanni Dipietro
Dr. Giovanni Dipietro

Direttore GOODFOR LAB

8 risposte a “Come si diventa soccorritore 118”

  1. sono un ex dipendente delle forze dell’ordine, lavorato sempre presso il reparto volanti di roma , abituato a servizi di pronto intervento e soccorso pubblico di emergenza munito da patente ministeriale con varie qualifiche, tipo pronto intervento, soccorso di emergenza ,tre corsi di guida veloce con mezzi muniti di sirena, corso di primo intervento sulle persone affetti da varie tippologia.

  2. Buongiorno,
    sono una volontaria di CRI e vorrei essere volontaria 118 in associazioni private che non mi obbligano a lasciare la CRI.
    Ho già attestati di BLSD, PTC e Attestato di soccorritore presi nell’associazione di Misericordia.
    Resto in attesa di una vostra risposta (non su questo indirizzo e-mail).
    Cordiali saluti
    Maria Pia Tomei
    Da utilizzare questo indirizzo (mariapiatomei@gmail.com).

    1. Buongiorno Maria Pia. Deve chiedere alla sua associazione. Spesso l’accesso al volontariato 118 passa attraverso le ass di volontariato.

  3. Dimenticavo di precisare la città in cui abito Roma e dintorni ardeatina, cecchignola e zona EUR.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cropped-gdf.png

SCARICA SUBITO IL POSTER BLSD