Requisiti autista di ambulanza: come posso diventare autista soccorritore?

Quali sono i requisiti per diventare autista di ambulanza e conducente dei mezzi di soccorso?

Diventare autista di ambulanza prevede conoscenze teoriche e pratiche e un percorso formativo da seguire.
Ma quali sono i requisiti per diventare autista di ambulanza?
In questo articolo ti spieghiamo quali titoli devi possedere.

Al termine dell’articolo troverai il link all’articolo dove affrontiamo l’argomento dello stipendio del soccorritore 118.

Requisiti Autista Ambulanza

  1. Aver compiuto 21 anni di età;
  2. Possedere patente di guida B da almeno 2 anni
  3. Essere in possesso del titolo di soccorritore.
  4. Avere almeno 5 anni di dipendenza da una ODV (organizzazione di volontariato), o presso aziende private o cooperative come autista di ambulanza.

Sui punti 1 e 2 non ci soffermiamo. Vediamo gli altri 2

Per essere autista soccorritore devi aver conseguito almeno questi 2 titoli partecipando a questo corso (clicca qui) e al corso di immobilizzazione e movientazione del paziente traumatizzato

Essere un soccorritore

Diventare autista di ambulanza non vuol dire solo condurre il mezzo dal punto A al Punto B, o da un ospedale all’altro.
L’autista soccorritore deve conoscere i fondamenti del soccorso, e per tale motivo deve aver conseguito il titolo di soccorritore. I corsi di soccorritore vengono organizzati dalle ASL ed espletati dalle associazioni di volontariato.

Il consiglio è quello di rivolgerti ad una delle tante associazioni di volontariato presenti nella tua città.
A loro infatti è concesso organizzare i corsi da soccorritore (il nome corretto di questo tipo di corso è: Corso formativo teorico‐pratico per soccorritore, addetto ai mezzi di trasporto e soccorso di feriti e infermi).

La durata del corso prevede 50 ore di formazione teorica e 100 ore di tirocinio pratico (in regione Puglia questa è la durata).
Le 100 ore di tirocinio pratico dovranno essere così suddivise:

  • 50 ore in pronto soccorso
  • 50 ore presso le associazioni di volontariato.

Al termine del corso il partecipante dovrà aver superato un esame finale ed essere valutato da una commissione
Superato l’esame finale avrete il titolo di soccorritore

Attenzione: possono esserci differenze da regione a regione, ma tendenzialmente il percorso da seguire è sempre questo. Informati su come è organizzato il servizio nella tua regione.

Una volta ottenuto il titolo da soccorritore, e se in possesso della patente B da almeno 2 anni, e avendo compiuto 21 anni di età avrete i requisiti per essere autista di ambulanza.

Ora che ho i requisiti per essere autista di ambulanza, dove posso lavorare?

Una volta in possesso dei requisiti per essere conducente di ambulanza, puoi iniziare a lavorare per le ODV (organizzazioni di volontariato, o nel privato, in cooperative  o cliniche private).

Se vuoi lavorare nel pubblico, ad esempio se ambisci ad essere assunto da una ASL, dovrai partecipare ad un concorso, e devi aver maturato 5 anni di lavoro nel ruolo di autista di ambulanza. Ad esempio puoi partecipare se sei stato assunto da una ODV dove hai lavorato per almeno 5 anni.

Abbiamo specificato “essere assunto”. Vuol dire che se sei stato volontario presso una ODV per 5 anni, non puoi accedere al concorso. Perchè hai svolto la mansione come volontario e non come dipendente.

E se sono un OSS?

Il corso OSS non sostituisce il corso da soccorritore.
Se si è in possesso del titolo di OSS bisognerà comunque seguire il corso da soccorritore e seguire il percorso formativo descritto prima.

Stipendio Autista soccorritore 118

Il tema dello stipendio di un autista soccorritore è complesso, ma abbiamo provato ad affrontarlo nell’articolo dedicato che trovi qui: Stipendio autista soccorritore 118.

 Perchè dovrei seguire il corso GSVES- Guida sicura dei veicoli emergenza sanitaria?

Il corso da soccorritore prevede una formazione sul soccorso. Le mansioni dell’autista sono anche altre. C’è la responsabilità del mezzo e del suo equipaggio, la manutenzione, le responsabilità civili e penali derivanti dal codice della strada e tanto altro.

il Corso GSVES – Guida sicura dei veicoli di emergenza sanitaria, è un corso intensivo di 3 giorni dedicato esclusivamente alla professione del conducente di ambulanza. Utile per chi si affaccia a questa professione e chi ha già esperienza nel mondo del soccorso anche come autista.

QUALI CORSI DEVE AVER CONSEGUITO L’AUTISTA SOCCORRITORE?

Oltre ad avere il titolo come soccorritore, l’autista, come tutti gli altri operatori a bordo dell’ambulanza devono possedere i titoli che si possono ottenere frequentando questi corsi. Cliccando su ognuno di essi potrai avere maggiori informazioni.

Fortemente raccomandati sono anche:

Trovi tutti i corsi dedicati al personale sanitario cliccando qui

Leggi l’articolo: I COMPITI DEL SOCCORRITORE. Clicca qui.


Puoi trovare maggiore informazioni sul questo corso GSVES cliccando qui.

Dr. Giovanni Dipietro
Dr. Giovanni Dipietro

Direttore GOODFOR LAB

5 risposte a “Requisiti autista di ambulanza: come posso diventare autista soccorritore?”

  1. Ma oggi nelle ODV chi cavolo ti assume! Questi requisiti sono inutili e mi riferisco ai 5 anni di servizio presso un primato con assunzione. Oggi tutti delinquenti sono! Non è possibile che per fare questo lavoro devi prima passare in pasto a delinquenti senza scrupolo

  2. Il requisito dei 5 anni è una Ca**ata perché in parole povere state dicendo che bisogna andare in pasto ai delinquenti! Si perché nelle ODV ci sono solo delinquenti senza scrupolo che fanno risultare il tuo lavoro come volontariato quando non è così. Dunque gli ultimi 3 anni di cui uno passato in una ODV da criminali ed 2 anni presso un’ altra senza scrupoli mi state dicendo che non sono validi perché quei criminali dei miei datori non mi hanno mai assunto? Lo sapete che questa cosa è una Ca**ata giusto e va’ cambiata? Perché non è possibile che per diventare 118ttista devi passare dai criminali senza scrupolo prima. Solo io so quello che ho passato. Voi così i giovani Ve li giocate in questo paese! Schifo!

    1. Buonasera Angelo. Condividiamo il pensiero nei contenuti e non nei modi.
      In primis perché noi non ci occupiamo di questo tipo di attività perché non siamo una ODV.

      Nell’articolo spieghiamo quali sono i percorsi da seguire. In molti casi è come dici tu. In altri ci sono associazioni che lavorano in maniera egregia. Se in passato hai avuto le problematiche di cui hai parlato il consiglio è sempre quello di denunciare.

      Ti facciamo comunque un grosso in bocca al lupo per il tuo lavoro.

  3. Buon giorno, mi chiamo Alberto Demuro, sono un OSS da 10 anni e vorrei seguire un corso per diventare autista soccorritore, ciò che più mi interessa e’ frequentare un corso di primo soccorso che sia abbastanza articolato “poli traumatizzati, incidenti gravi ecc” Premetto che sono in possesso dell’attestato BLSD, sono in possesso delle Pat. Cat. A,B,C,D,E. Vi scrivo dal Piemonte e la mia domanda e’ questa: sono obbligato a frequentare corsi della CRI oppure esistono altri corsi magari a pagamento o anche no? Se si, potete indicarmene qualcuno, ve ne sarei grato, cordiali saluti

    1. Gentile Alberto,
      molti corsi della CRI sono spendibili solo all’interno di quell’ente. In particolare ad esempio le ambulanze o i mezzi della Croce Rossa Italiana hanno delle targhe dedicate, quindi le patenti hanno validità per la conduzione esclusiva di mezzi CRI. Per gli altri corsi dipende dal tipo di corso ovvero se è esclusivo cri o valido e spendibile anche altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *